Seguici su twitter facebook youtube RSS

ROMA - Presso la Libreria Bibli, a Roma, in Via dei Fienaroli, si è svolta la presentazione del libro di fotografie di Roberto Fumagalli, “Cuba Va”, organizzata dal Circolo di Roma dell'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba.

Un primo intervento di Alessandra Riccio, direttore responsabile della rivista “Latinoamerica”, ha aperto l’incontro evidenziando la capacità del fotografo Fumagalli di cogliere la vera essenza della Rivoluzione Cubana, andando oltre la mera estetica delle classiche foto da cartolina.

Un libro-viaggio in cui si può toccare con mano la vitalità di un popolo, nonostante i 46 anni di “bloqueo”.

Subito dopo lo stesso fotografo, con grande cuore ed entusiasmo, ha accompagnato i presenti nella visione e lettura di alcune foto del libro.

Con l’imprescindibile aiuto e collaborazione di Roberto Chile, cameraman personale del Líder Máximo Fidel Castro, Fumagalli ha realizzato un’opera in cui per la prima volta nel mondo della fotografia, vi sono immagini che ritraggono luoghi di difficile accesso come ospedali psichiatrici, sale operatorie, prigioni speciali, cooperative agricole, ma anche i camerini del celebre Cabaret Tropicana o gli allenamenti della squadra di pallavolo.

Mai nessuno fino ad ora aveva pubblicato un libro di fotografie che contemplasse così tante e diverse realtà della Revolución. Le foto di Fumagalli sono un’altra straordinaria testimonianza a dimostrazione del fatto che CUBA VA.