Seguici su twitter facebook youtube RSS

ROMA - Al parco dell’Eur – Passeggiata del Giappone - alle ore 11,00 si è svolta la commemorazione del 155° anniversario della nascita di José Martí, padre della patria cubana.

Poeta, intellettuale e grande figura del movimento indipendentista cubano, José Martí, definito “El Apostol”, cadde in battaglia nel 1895 durante la guerra d’indipendenza contro le truppe colonialiste spagnole.

Alla commemorazione erano presenti, oltre a tutto il corpo diplomatico cubano, l’Associazione Italia-Cuba, Circolo di Roma, e numerosi amici di Cuba e della sua Rivoluzione.

Dopo aver deposto, sotto al busto di Martí, gli omaggi floreali dell’ambasciata di Cuba, dell’Associazione Italia-Cuba, Circolo di Roma, de La Villetta, del Circolo Roma Litorale e di alcuni cittadini cubani residenti in Italia, ha preso la parola Enrique Moret Echeverria, ambasciatore di Cuba presso gli Organismi della FAO.

Nel suo breve ma esaustivo discorso, ha ricordato la grande personalità eclettica e carismatica di José Martí, il grande valore che ancora oggi egli rappresenta, incarnando il senso di libertà ed indipendenza, non solo per il popolo cubano ma per tutti i popoli del pianeta.

L’atto ufficiale è stato presentato dal Consigliere Culturale dell’Ambasciata di Cuba, Ruxandra Guillama Camba.

Passeggiata del Giappone, Parco dell’Eur - Roma, 03/02/08Enrique Moret Echeverria, Parco dell’Eur - Roma, 03/02/08Omaggio floreale del Circolo di Roma, Parco dell’Eur - Roma, 03/02/08Passeggiata del Giappone, Parco dell’Eur - Roma, 03/02/08Passeggiata del Giappone, Parco dell’Eur - Roma, 03/02/08