Seguici su twitter facebook youtube RSS

ROMA - I circoli dell’Associazione di Amicizia Italia-Cuba della Regione Lazio, hanno manifestato nel pomeriggio per chiedere l’immediata liberazione dei Cinque Patrioti Cubani, detenuti ingiustamente da 11 anni nella caceri statunitensi.

Il lungo e rumorosissimo corteo di macchine, con bandiere cubane, ha seguito un grande camion vela che mostrava un enorme manifesto sui Cinque.

Il camion e le numerose auto hanno sfilato, suonando clacson e scandendo slogan per i Cinque, per le strade del centro di Roma ed in particolare hanno circolato più volte di fronte alla sede dell’Ambasciata statunitense in Via Veneto, attirando l’attenzione di passanti e turisti.

Il corteo si è fermato per alcuni minuti di fronte all’Ambasciata di Cuba in Italia gridando: “Cuba si, Yankee no!”.

Nei giorni seguenti al corteo di macchine che ha sfilato per il centro storico della città di Roma per manifestare a favore della liberazione dei Cinque cubani prigionieri da 11 anni nelle carceri statunitensi, i militanti dell'Ass.ne Italia-Cuba del Lazio hanno volantinato in vari luoghi della città eterna ed in particolare nelle zone di maggior flusso di persone come le stazioni della metropolitana e l'Università "La Sapienza" di Roma.

Al fianco del camion vela che ha attraversato in lungo e largo la città, sono stati distribuiti migliaia di volantini il cui testo ricordava l'ingiusta detenzione dei Cinque cittadini cubani nelle prigioni USA.