Seguici su twitter facebook youtube RSS

ROMA - Il primo appuntamento della campagna di sostegno a Cuba, svoltosi davanti alla storica sede Rai di viale Mazzini a Roma, è stato sicuramente un buon successo vista la partecipazione di tutte le associazioni di solidarietà con Cuba.

Una prima bella dimostrazione di un ritrovato spirito unitario che rappresenta la sola vera risorsa della solidarietà con la rivoluzione cubana da opporre alla straripante e vergognosa campagna mediatica contro l’isola caraibica.

Una delegazione dei promotori e organizzatori, composta da Luciano Vasapollo di Nuestra America, Andrea Genovali dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba e Luciano Iacovino dell’Associazione La Villetta per Cuba, sono stati ricevuti dal dott. Stefano Luppi, Vice Direttore delle Relazioni Istituzionali e Internazionali della Rai.

Al dott. Luppi, in un lungo e cordiale colloquio, è stato spiegato il punto di vista degli amici di Cuba e dei sinceri democratici che vorrebbero una informazione meno di parte e più oggettiva nei confronti di Cuba.

Gli è stato spiegato come sia incredibile che vi sia sempre una informazione a senso unico e, soprattutto, quasi sempre manipolata e non rispondente al vero nei confronti di Cuba.

Non è possibile, ha proseguito la delegazione, che il servizio pubblico radiotelevisivo non conceda nessuno spazio a chi ha idee diverse su Cuba rispetto alla campagna mediatica in corso.

E’ una autentica dimostrazione di scarsa democrazia e scarsa applicazione del diritto costituzionale che prevede che il servizio pubblico metta il cittadino nelle condizioni di farsi una propria idea autonoma e personale. Sulla vicenda Cuba questo è impossibile.

Da parte sua il dott. Luppi si è impegnato a trasmettere una nota al Direttore Generale nella quale avrebbe spiegato le ragioni della nostra delegazione e ci ha fornito alcune indicazioni per possibili accessi ad alcune trasmissioni Rai.

Il 28 aprile ci sarà il secondo appuntamento a Bruxelles di fronte al Parlamento Europeo.

Questa nostra iniziativa, grazie ad un lavoro collettivo e ad una unità di intenti, si è trasformato in un appuntamento europeo con la partecipazione di moltissime organizzazioni europee solidali con Cuba.

Al sit in è prevista la partecipazione di vari europarlamentari solidali con Cuba e un incontro ufficiale con la delegazione italiana.

Sede Rai di viale Mazzini - Roma, 22/04/2010Sede Rai di viale Mazzini - Roma, 22/04/2010Sede Rai di viale Mazzini - Roma, 22/04/2010Sede Rai di viale Mazzini - Roma, 22/04/2010Sede Rai di viale Mazzini - Roma, 22/04/2010