Seguici su twitter facebook youtube RSS

ROMA - L'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, con il contributo di GREGOR s.r.l., ha affisso in tutta Roma numerosi manifesti in solidarietà con i Cinque antiterroristi cubani detenuti da 15 anni nelle prigioni degli Stati Uniti.

Con lo slogan "Quando è troppo è troppo", 50 cartelloni, di dimensioni 4 x 3 metri e 2 mega-pannelli di 21 x 3 metri sono stati posizionati in tantissime e importanti vie della città garantendo la copertura totale del territorio urbano capitolino e la massima diffusione del messaggio.

Questa nuova controffensiva mediatica segue la campagna vitadura.it che ha visto l'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba coinvolgere 55 personalità di tutto il mondo nella realizzazione di video-appelli rivolti al Presidente degli U.S.A. Barack Obama per chiedere la liberazione dei Cinque da troppo tempo ormai ingiustamente incarcerati negli Stati Uniti.

René Gonzalez, Gerardo Hernandez, Ramon Labañino, Fernando Gonzalez e Antonio Guerrero, stanno scontando delle pene abnormi per aver cercato di salvaguardare il popolo cubano dalle attività terroristiche finanziate e organizzate da gruppi anticubani radicati a Miami.

Quando è troppo è troppo e la battaglia continua.

LIBERTA' PER I CINQUE CUBANI DETENUTI NEGLI STATI UNITI.

Cartelloni per i Cinque, Via C. Colombo - Roma, 10/01/2013Cartelloni per i Cinque, Viale A. di San Giuliano - Roma, 10/01/2013Cartelloni per i Cinque, Via dei Monti della Valchetta - Roma, 10/01/2013Cartelloni per i Cinque, Via dell'Archeologia - Roma, 10/01/2013Cartelloni per i Cinque, Viale degli Eroi di Cefalonia - Roma, 10/01/2013Cartelloni per i Cinque, Viale del Foro Italico - Roma, 10/01/2013Cartelloni per i Cinque, Via A. Carabelli - Roma, 10/01/2013