Seguici su twitter facebook youtube RSS

Roma - Presso la libreria Café Giufà, nello storico quartiere di S. Lorenzo, il Circolo di Roma dell'ANAIC ha presentato l'edizione italiana del libro ''La squadra d'urto della CIA'' del giornalista e scrittore colombiano Hernando Calvo Ospina.

A condurre l'iniziativa,  il vicepresidente dell'ANAIC Marco Papacci che ha intervistato l'autore consentendo ai numerosi presenti di apprendere i dettagli del lavoro, dal concepimento allo sviluppo passando attraverso una rigorosa ricerca storica.

Nel dettagliato e divertente volume pubblicato da Zambon Ed., l'autore rivela i particolari delle devastanti operazioni terroristiche clandestine condotte da un gruppo scelto, una squadra d'urto appunto, creato dalla Central Intelligence Agency statunitense (CIA), in paesi come Cuba, Vietnam, Repubblica Repubblica Dominicana, Argentina, Cile e Nicaragua, tra gli altri.

In risposta alla prima domanda sulle origini del libro, Calvo Ospina ha detto che l'idea nacque nel luglio del 2005, durante una conferenza internazionale contro il terrorismo a L'Avana, in cui presentò una relazione sulle attività di queste persone al servizio della CIA a seguito della quale il leader storico della Rivoluzione cubana Fidel Castro gli suggerì di fare ulteriori indagini e pubblicare un libro al riguardo.

Il giornalista ha poi spiegato che il gruppo iniziò ad operare quando l'agenzia di spionaggio degli Stati Uniti volle usare contro Cuba lo stesso metodo usato per rovesciare il governo del presidente Jacobo Arbenz nel 1954 in Guatemala.

Durante la presidenza Reagan, sotto la protezione del Vice Presidente George Bush Sr., il gruppo acquisì più potere e fu utilizzato, tra le altre cose, nella guerra sporca contro la rivoluzione sandinista del Nicaragua, finanziato dal traffico di droga verso gli Stati Uniti organizzato dalla CIA in sinergia con le mafie colombiane.

Hanno partecipato alla presentazione, l'ambasciatore del Nicaragua in Italia, Monica Robelo, il primo segretario della missione diplomatica di Cuba incaricato degli affari politici, Mauricio Martinez e Segretario di Patria Socialista, Igor Camilli.