Seguici su twitter facebook youtube RSS

ROMA - In occasione del 168 anniversario della nascita di José Martí, presso l’Ambasciata della Repubblica di Cuba in Italia, il Circolo di Roma ha partecipato all’omaggio reso al più grande intellettuale e politico di Cuba.

I principi di libertà, indipendenza e giustizia per i quali Martí ha combattuto fino alla sua morte e per i quali ancor oggi è necessario lottare affinché siano riconosciuti e rispettati, fanno di Josè Martí uno dei “rivoluzionari” più attuali e riconosciuti a livello mondiale.

L’evento è iniziato con l’intervento dell’ambasciatore di Cuba presso il governo italiano, Jose Carlos Rodríguez Ruiz al quale ha assistito il Ministro Consigliere dell’Ambasciata di Cuba presso la Santa Sede, Enrique Gonzalez Sarasa e si concluso con la partecipazione di artisti cubani ed italiani che hanno recitato versi di José Martí ed eseguito brani celebri della tradizione musicale cubana.

L’iniziativa è stata l’occasione per riaffermare il profondo legame esistente che è alla base della solidarietà tra il popolo cubano e il popolo italiano soprattutto in un periodo difficile e complicato che Cuba sta vivendo come risultato delle ultime risoluzioni adottate dall’amministrazione americana uscente.