Seguici su twitter facebook youtube RSS

ROMA - Alla vigilia della Festa della Liberazione, l'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba e altri movimenti e partiti legati alla solidarietà verso Cuba hanno manifestato contro il blocco economico, commerciale, finanziario, scientifico e culturale che gli U.S.A. le impongono da quasi 60 anni.

L'iniziativa, che si è conclusa in Piazza di Santa Prisca (Aventino), è stata tesa, ancora una volta, a sensibilizzare l'opinione pubblica sulle abominevoli misure adottate unilateralmente, a dispetto di tutte le norme internazionali, dagli Stati Uniti d’America,  e che sono state addirittura irrigidite durante la pandemia, rendendo difficilissimo da parte cubana il poter affrontare in maniera repentina ed adeguata la situazione sanitaria.

Tutto ciò non ha comunque impedito a Cuba di sviluppare un proprio vaccino anti-covid19, che distribuirà in forma gratuita anche ai paesi più poveri, e di arrivare in soccorso di decine di paesi, tra cui l’Italia, con i suoi contingenti della Brigata Henry Reeve composti da qualificatissimo personale sanitario.